Tipologie di prestiti INPDAP 

I prestiti INPDAP (ex INPDAP, ora Inps sezione dipendenti pubblici) consistono in finanziamenti agevolati, con tassi interessanti, che sono destinati ai dipendenti pubblici ed ai pensionati della pubblica amministrazione. Nel 2012, in seguito al Decreto Salva Italia, le funzioni INPDAP sono state trasferite all’INPS e quindi ad esso si fa riferimento per i prestiti INPDAP.

Bisogna innanzitutto sapere che questi prestiti sono per i dipendenti pubblici e per i pensionati della PA e che si tratta di prestiti erogati direttamente dall’INPS per mezzo del fondo credito (che varia di anno in anno, quindi non sempre si ha la stessa disponibilità creditizia) oppure da banche e finanziarie convenzionate.

Non esiste un solo tipo di prestito INPDAP ma diverse tipologie, vediamole.

Tipologie di prestiti INPDAP: quali sono?

  1. Piccoli prestiti INPDAP. Si tratta a sua volta di Piccolo prestito gestione pubblica (per esigenze personali e familiari), piccolo prestito gestione fondi poste (per dipendenti di poste italiane e società collegate) piccolo prestito gestione magistrale (per iscritti ex Enam).
    Tutti e tre sono prestiti INPDAP di breve durata – fino a 4 anni – e si può richiedere una domma pari al massimo ad una mensilità media netta dello stipendio o pensione, se il prestito dura un anno, due, se il prestito è di due anni, e così via fino a quattro anni.
    Il tasso, come per tutti i prestiti INPDAP, è sempre agevolato rispetto a quello del mercato. Si deve pagare anche la spesa per l’amministrazione e il contributo fondo rischi.
  2. Prestiti INPDAP pluriennali. Si tratta di prestiti INPDAP con tre soluzioni diverse, come abbiamo visto anche sopra.
    Anche in questo caso infatti le proposte di finanziamento sono tre: abbiamo i Prestiti pluriennali diretti Gestione Pubblica, Prestiti pluriennali Gestione Fondi Poste ed infine i Prestiti pluriennali garantiti Gestione Pubblica.
    Permettono di accedere ad una somma di denaro più consistente rispetto ai piccoli prestiti, ovviamente vengono richieste delle garanzie suppletive. Bisogna fornire anche la documentazione sulla necessità del prestito perché non si tratta di un prestito libero, ma vincolato alle necessità.
  3. Prestiti Pluriennali Garantiti INPDAP. Tipologia di prestiti INPDAP che sono disposte per coprire i rischi di decesso prima della cessione, cessazione del servizio senza che si abbia diritto alla pensione, e riduzione dello stipendio.
    I prestiti in questione hanno durata di massimo cinque anni, con 60 rate, o dieci anni, con piano di rimborso da 120 rate.